Rizzoli Emanuelli festeggia 115 anni con l’ampliamento del plant produttivo di Parma e un nuovo logo

Rizzoli Emanuelli, la più antica azienda di conserve ittiche italiana, celebra la sua lunga storia di impresa familiare. Fondata a Parma nel giugno 1906 dai fratelli Luigi ed Emilio Zefirino Rizzoli insieme ad Aldo e Antonietta Emanuelli, moglie di Emilio Zefirino, l’azienda è cresciuta negli anni grazie alla capacità di rinnovarsi. Attualmente accanto al presidente Antonio Rizzoli, in azienda lavorano il primogenito Massimo, direttore generale dell’azienda e protagonista dello spot televisivo che racconta come nascono le alici Rizzoli, il nipote Francesco, figlio di Massimo che assicura così la presenza della 5ª generazione in azienda e il nipote Raffaele Bianchi.

 

Rizzoli Emanuelli vive un momento di grande espansione, sia in Italia che all’estero. Quest’anno ha inserito 7 nuove figure professionali nella sede di Parma e, in occasione del 115 anniversario, ha ampliato le proprie linee produttive. In particolare, sono stati raddoppiati gli impianti dedicati ai pack flessibili per arrivare a una produzione annua di oltre 6 milioni di pezzi. Questa linea sta crescendo sensibilmente anche grazie alle nuovissime Alici fresche del Mar Cantabrico, le prime dedicate al banco frigo dei supermercati, che per il gusto e il basso contenuto di sale stanno riscuotendo un grande successo di vendite. Per ricordare i 115 anni di storia dell’azienda, è stato ideato un nuovo logo che esalta i tratti distintivi dell’iconica brand identity rappresentata dai tre gnomi benauguranti.

“La mia famiglia lavora da generazioni per portare sulle tavole degli italiani il meglio del mare, lo facciamo convinti che storia, esperienza e spirito d’innovazione siano strumenti indispensabili per offrire prodotti di qualità eccellente -ha dichiarato Massimo Rizzoli, direttore generale dell’azienda. Oggi a 115 anni di distanza stiamo investendo nuovamente sul territorio raddoppiando la linea dei prodotti in pack flessibili con la quale confezioniamo le Alici Cantabriche e del Mar Adriatico, migliorando la linea produttiva della pasta di acciughe e assumendo nuovo personale. Il vero segreto dal 1906? Nulla è cambiato da 115 anni. C’era già tutto quello che serviva per portare sulle nostre tavole un prodotto perfetto.”